Sole e mare nella terra del Prosciutto

Il Friuli Venezia-Giulia è ricco di splendide località balneari, dove godersi il mare in compagnia del San Daniele

Territorio

Quante volte avete associato il Friuli Venezia-Giulia a un luogo freddo, fatto di montagne e neve, nuvoloni e pioggia? Quante volte avete sentito “eh, è andato a fare il militare a Udine”, suggerendo un luogo lontano, e magari non così ospitale? Beh, in effetti tutti questi immaginari non lasciano di certo presagire paradisi tropicali e temperature calde. Ma tranquilli! Il Friuli-Venezia Giulia è una regione che regala sorprese inaspettate. Ve l’assicuriamo, nella terra del prosciutto di San Daniele vi aspettano anche sole e mare.

D’altronde, se in pochi chilometri si passa dalla montagna al mare, non potrebbe essere diversamente. Vi abbiamo già parlato di quanto il microclima di San Daniele sia fondamentale per la produzione del prosciutto. La brezza marina, proveniente dal Mare Adriatico è essenziale (insieme al vento delle Alpi) per la stagionatura del San Daniele. Oggi quindi vi parliamo di un lato ancora forse un po’ nascosto della nostra regione, e cioè la sua costa. A chi si immagina una Friuli tutto grigiore, rispondiamo che si sbaglia di grosso. Ecco perché abbiamo deciso di farvi una panoramica sulle località di mare dove mettervi comodi a prendere la tintarella sotto il sole (magari con un bel panino con il prosciutto crudo a sfamarvi).

Lignano

La località regina in Friuli-Venezia Giulia è senza ombra di dubbio Lignano. Lignano è una cittadina che si affaccia sull’Adriatico che, per caratteristiche, viene divisa in tre zone: Sabbiadoro, Pineta, Riviera. La prima zona rappresenta il vero polo attrattivo, con possibilità di shopping, bar, ristoranti dove mangiare oltre al San Daniele altre prelibatezze della nostra regione. Insomma, tutto ciò che da una vacanza si può desiderare. La zona Pineta è caratterizzata da splendidi viali immersi in una vegetazione tipicamente mediterranea. E, infine, a Riviera troverete la quiete più totale, con una splendida immersione nel lato selvaggio della costa.

Per gli amanti della sabbia sappiate che, nel computo totale, avete ben 8 km di spiaggia. Insomma, spazio ce n’è! E il sole e il mare, ci sono? Sappiate che il mare di Lignano è ormai stabilmente classificato Bandiera Blu! E, dopo una giornata al mare, un aperitivo in riva alla spiaggia con un crostino di prosciutto crudo è l’ideale per chiudere la giornata. Se poi vi fermerete anche la sera troverete sempre qualcosa da fare: concerti, locali, animazione e chi più ne ha più ne metta. Come ricorderete, se Lignano è stata la sede del celebre Festivalbar, qualcosa vorrà pur dire!

Grado

Franco Battiato, in un suo celebre brano, cantava così: “Ho fatto scalo a Grado”. Una vera e propria dedica a una delle perle del Friuli Venezia-Giulia. Il comune, che conta circa 8 mila abitanti, si arrocca su una vera e propria penisoletta. Alla quale, non differentemente da Venezia, si giunge da una splendida lingua di terra, con tutta l’incredibile laguna attorno. Grado, in effetti, ha lo stile veneziano nel suo dna. Lo potete vedere nelle case, nei vicoli stretti, nelle tipiche piazze che si spalancano davanti ai vostri occhi. O ancora, nelle due Basiliche, rispettivamente di Santa Eufemia e di Santa Maria delle Grazie, nei campielli, nelle coloratissime e caratteristiche case dei pescatori.

Quando parliamo di perle ancora nascoste, non scherziamo affatto. Lo sapevate ad esempio che il lungomare di Grado – di circa tre chilometri – è celebre per il essere rivolto a sud. E che quindi di ombre – durante tutta la giornata – non c’è traccia? Bene, ora lo sapete. E poi, lo splendida spiaggia da godersi sotto l’ombrellone con un bel panino farcito di prosciutto, le viuzze e lo shopping, l’aria distesa e rilassata (e il particolare microclima), fanno di Grado una tappa obbligata per chi vuole vedere un angolo di Friuli-Venezia Giulia che aspetta solo voi.

Sistiana

Se Lignano la conoscete e Grado probabilmente l’avete sentita nominare, passiamo ora a un altro tesoro (questa volta più nascosto) della nostra Regione: Sistiana. Sistiana è una piccola località nel comune di Duino-Aurisina, situata nel golfo di Trieste. Ed è uno degli angoli più suggestivi della nostra costa dove godervi sole e mare. Non c’è il tipico profilo dell’Italia adriatica, fatta di costa sabbiosa. Ma, al contrario, Sistiana rappresenta il primo assaggio di quei litorali più selvaggi che troviamo scendendo verso la Croazia. Immersa in una deliziosa baia, a picco sul mare, con una limpida acqua color smeraldo da far invidia ai mari più belli, questa perla incastonata sui saliscendi a un passo dal confine sloveno, offre una vista mozzafiato su uno dei punti più incontaminati del mar Adriatico. I ristorantini di pesce, la possibilità di escursioni, le vicine osmize (non sapete cosa sono? allora dovete scoprire come fare aperitivo in FVG) dove mangiare abbondanti taglieri con il San Daniele, rendono Sistiana uno dei best kept secret del Friuli Venezia-Giulia.

Insomma, a volte i luoghi comuni sono veri, a volte no. Ve lo garantiamo, in Friuli – Venezia Giulia, la terra del prosciutto non c’è solo nebbia. Ma anche tanto, tantissimo sole e mare.

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità
dal mondo del Prosciutto di San Daniele?

28 luglio 2020

Condividi l'articolo su: