fbpx
Tempo di Lettura: 3 minuti

Chiamatela focaccia, chiamatela pizza bianca, non importa. La cosa importante è che, tra le foglie leggermente amarognole del radicchio, il croccante delle nocciole e la cremosità dello stracchino, adagiate qualche fetta di Prosciutto di San Daniele. La sua dolcezza e la sua delicata sapidità entreranno subito in equilibrio con gli altri sapori e consistenze, chiudendo un cerchio perfetto e delizioso.

Focaccia con radicchio e Prosciutto di San Daniele
Preparazione 15 min
Tempo totale 35 min
Portata Portata principale
Porzioni 2 focacce

Ingredienti
  

Per l’impasto

  • 300 g di farina tipo 00
  • 200 g di farina manitoba
  • 300 ml di acqua
  • 10 g di lievito di birra fresco o 7 di lievito secco
  • 50 ml di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • una manciata di semola di grano duro per il piano di lavoro
  • olio di oliva qb per lavorare l’impasto

Per la farcitura

  • 12 fette di Prosciutto di San Daniele
  • qualche foglia di radicchio
  • 150 g di stracchino
  • olio extra vergine di oliva qb
  • un mazzetto di timo fresco
  • 2 cucchiai di nocciole

Istruzioni
 

  • Per prima cosa porre la farina 00, la manitoba e il pizzico di zucchero in una ciotola capiente. Se si utilizza il lievito fresco, è necessario sbriciolarlo e scioglierlo in poca acqua tiepida, unire l’acqua rimanente, il sale e l’olio. Se si utilizza quello secco basterà unirlo alle farine e versare i liquidi al centro.
  • Mescolare, prima con l’aiuto di una forchetta e poi con le mani. Nel caso di un impasto particolarmente appiccicoso, non è necessario aggiungere altra farina, che potrebbe renderlo più duro e ridurre la lievitazione. Meglio ungere le mani con poco olio per volta per impastare con più facilità.
  • Versare l’impasto sulla spianatoia leggermente unta e continuare ad impastare fino ad ottenere un composto liscio e compatto.
  • Porlo in una ciotola capiente con un filo d’olio e coprirla con della pellicola trasparente.
  • Lasciar lievitare per 3 o 4 ore ad una temperatura non inferiore tra i 25 e i 30° (utilissima la funzione per la lievitazione di alcuni forni) o fino a vederne triplicato il volume.
  • Suddividere l’impasto in 2 parti uguali e lasciarle riposare su una teglia, coperte con un canovaccio umido.
  • Dopo 15 minuti stendere una porzione di pasta su un piano infarinato con la farina di semola e allargare la pasta con il polpastrelli dando una forma rettangolare. Ripetere l’operazione con l’altra porzione di pasta.
  • Spennellare la superficie con poco olio, un pizzico di sale e di pepe e infornare a 220° nel ripiano più basso, forno statico, preriscaldato, per 15 minuti.
  • Aggiungere il radicchio (se le foglie sono particolarmente grandi, tagliarle a metà per la lunghezza), lo stracchino e le nocciole, alcune parzialmente tritate.
  • Concludere la cottura (5 minuti) fino ad ottenere una base completamente cotta e un cornicione dorato. Una volta sfornate, completare le focacce con timo fresco e roselline di prosciutto di San Daniele.

Scopri tutte le ricette con il Prosciutto di San Daniele

Pin It on Pinterest

Share This