Tempo di Lettura: 2 minuti

Canederli agli spinaci e Prosciutto di San Daniele, un connubio a dir poco perfetto!

Con l’arrivo del freddo non c’è nulla di più confortante di un bel piatto di canederli irrorati con del burro fuso, e se poi il loro cuore è reso saporito da del formaggio e del Prosciutto di San Daniele, il risultato è un piatto irresistibile.

I canederli agli spinaci sono un piatto tradizionale della cucina altoatesina, una regione montuosa del nord Italia.

La storia di questi deliziosi gnocchi è radicata nelle antiche tradizioni contadine delle Alpi, dove l’ingegno culinario si mescola con la necessità di utilizzare gli ingredienti a disposizione.

I canederli, originariamente chiamati “knödel” in tedesco, furono ideati come una soluzione creativa per riciclare il pane raffermo.

Nel corso del tempo, la ricetta si è evoluta e adattata alle diverse zone geografiche, dando vita a varianti come i canederli agli spinaci.

Ma l’aggiunta di questo verde ingrediente non solo conferisce un gusto unico, arricchisce anche il piatto dal punto di vista nutrizionale.

Oggi, i canederli agli spinaci rappresentano un’interpretazione moderna di una prelibatezza culinaria dalle radici profonde, testimoniando la maestria e l’ingegno della tradizione gastronomica alpina.

Nel cuore dei canederli agli spinaci di questa ricetta pensata per voi da Stefano Cavada trovate il Prosciutto di San Daniele, un prosciutto realizzato solo con due ingredienti: cosce di suino e sale marino.

Grazie al particolare microclima di San Daniele del Friuli nasce un’eccellenza, che si contraddistingue per la tipica forma a chitarra, dal sapore delicato e dall’inconfondibile aroma, capace, a tavola, di mettere tutti d’accordo.

Canederli agli spinaci con cuore di Prosciutto di San Daniele e formaggio

Canederli agli spinaci con cuore di Prosciutto di San Daniele e formaggio
Preparazione 30 min
Tempo totale 1 h
Portata Primo piatto
Porzioni 8 canederli

Ingredienti
  

Ingredienti per l’impasto (per 8 canederli)

  • 1 cipolla dorata tritata
  • 2 cucchiai di burro
  • 180 g spinaci lessati
  • 100 ml latte
  • 4 uova
  • 1 presa di noce moscata macinata
  • 1 presa di sale fino
  • 300 g pane secco a cubetti
  • 2 cucchiai di farina di tipo 00

Per il ripieno

  • 100 g formaggio tipo Asiago a cubetti
  • 100 g Prosciutto di San Daniele a cubetti

Per ultimare

  • 50 g parmigiano grattugiato
  • 50 g burro fuso
  • 8 fette sottili di Prosciutto di San Daniele

Istruzioni
 

  • Soffriggere la cipolla con il burro in una padella antiaderente a fuoco medio per 10 minuti, fino a quando sarà ben dorata.
  • A parte frullare gli spinaci con il latte, le uova, la noce moscata e il sale.
  • Mettere il pane secco a cubetti in una ciotola capiente, aggiungere la cipolla e la farina e mescolare. Versare nella ciotola il composto di spinaci e mescolare tutti gli ingredienti finché si saranno amalgamati. Coprire la ciotola con un piatto e far riposare l’impasto per 15 minuti. Infine terminare di impastare a mano.
  • Suddividere l’impasto in 8 parti. Inumidirsi leggermente le mani, prelevarne una parte, compattarla prima in una polpetta, poi aprirla sulla mano formando una conca al centro. Al centro disporre un po’ di cubetti di formaggio e un po’ di cubetti di Prosciutto di San Daniele. Chiudere il canederlo, compattandolo bene e facendolo roteare fra le mani.
  • Cuocere i canederli a fuoco basso in acqua bollente salata con il coperchio socchiuso per 20 minuti.
  • Quando saranno cotti, servire i canederli in un piatto, cospargerli con il formaggio grattugiato, irrorarli con il burro fuso e aggiungere qualche fetta di Prosciutto di San Daniele.

Scopri tutte le ricette con il Prosciutto di San Daniele

Pin It on Pinterest

Share This