fbpx
Tempo di Lettura: 3 minuti

Vista l’attuale situazione legata all’emergenza Covid-19,  l’edizione 2021 di Aria di Festa ipotizzata per fine giugno è stata annullata. 

Dopo lo stop dell’edizione 2020 anche quest’anno Aria di Festa, la tradizionale manifestazione dedicata al Prosciutto di San Daniele e celebrata sin dal 1985, non avrà luogo. Non è possibile procedere, infatti, con l’organizzazione e con lo svolgimento dell’evento nell’arco dei prossimi mesi. 

L’ipotesi per il 2021

Il Consorzio e il Comune congiuntamente agli altri partner della manifestazione, stanno lavorando per poter organizzare alcune attività legate al filone “Aria di Festa” all’interno della finestra temporale di quest’estate, come anteprima dell’edizione del 2022.
Si ipotizza di organizzare un week-end specifico dedicato alla promozione della Città e del suo prosciutto. Al momento si può pensare solo di visite negli stabilimenti produttivi e di corsi educational di degustazione a numero chiuso. Ma nel caso in cui ciò sarà possibile, si potrebbe procedere anche con l’organizzazione di un evento più “aperto” e con un maggior numero di partecipanti. L’iniziativa sarà corredata anche da attività di promozione dell’evento a lungo termine. Ci saranno infatti incoming riservati a giornalisti, influencer e tour operator per presentare alcuni degli aspetti principali della manifestazione. Tutte le attività – se svolte in presenza – verranno ovviamente pianificate con i relativi protocolli di sicurezza e sistemi di prenotazione per gli utenti.
Nonostante il persistere delle incertezze dettate dalla pandemia a San Daniele si continua dunque a lavorare per coprire le attività promozionali del 2021 ma guardando già al 2022. Questo con l’auspicio di potersi re-incontrare nuovamente in un’occasione di festa e convivialità, che riportino tutti al fluire normale e naturale della vita.

Aria di festa: la festa del prosciutto a San Daniele

Da oltre trentacinque anni Aria di Festa celebra il legame profondo che unisce il Prosciutto di San Daniele e il suo territorio di origine. La storica manifestazione dedicata al Prosciutto di San Daniele DOP per quattro giorni anima l’omonima cittadina nel cuore del Friuli-Venezia Giulia.

Durante la kermesse i ristoranti, i locali e i prosciuttifici aperti ai visitatori trasformano il borgo friulano in un percorso enogastronomico dedicato al Prosciutto di San Daniele DOP. Ciò permette di scoprire il profondo legame tra questa eccellenza italiana e il suo territorio d’origine, offrendo un’esperienza sensoriale unica a 360 gradi. In occasione della tradizionale cerimonia di inaugurazione in centro storico, una madrina d’eccezione apre la manifestazione con il celebre taglio della prima fetta di prosciutto. E’ il gesto che dà il via a quattro giorni ricchi di appuntamenti dedicati a gastronomia, musica e al territorio di origine del prosciutto.

Ogni anno sono in programma numerosi itinerari per approfondire la conoscenza del territorio e del paesaggio. Dal punto di vista sia ambientale che culturale, accompagnando i visitatori alla scoperta del centro storico e dei tesori sandanielesi come l’antica biblioteca Guarneriana. La vocazione paesaggistica del territorio del Friuli Collinare ha permesso, nel corso delle ultime edizioni, di pianificare escursioni naturalistico-ambientale e numerose esperienze. Tra cui ricordiamo l’escursiono in canoa, il rafting sul fiume Tagliamento, la scoperta delle sorgenti della Val d’Arzino in canyoning e tour in carrozza.

Gli show cooking e gli educational di Aria di Festa

Da sempre è forte il positivo connubio tra prosciutto e vini regionali. Un’offerta dedicata ai numerosi ospiti che partecipano ad Aria di festa. I quali provengono, non sono dalla regione, ma anche da altre zone d’Italia e da Austria e Slovenia. Per questo motivo Aria di Festa costituisce da sempre un momento favorevole per veicolare contenuti ed informazioni. Promuovendo le principali eccellenze enogastronomiche regionali oltre il San Daniele DOP. Infatti, nelle ultime edizioni sono stati organizzati numerosi corsi e laboratori che insegnano a esaltare le proprietà del San Daniele e a godersi al meglio la magia dei suoi abbinamenti. Ogni anno il pubblico può assistere gratuitamente ai numerosi show cooking organizzati. Nell’ultima edizione, celebrata nel 2019,  Aria di festa ha ospitato alcuni importanti chef, tra cui Bruno Brabieri, Alessandro Borghese e Antonia Klugmann.

L’offerta educativa, gastronomica e d’intrattenimento è sempre arricchita dai prosciuttifici aperti che, nel corso di tutte le 35 edizioni sin d’ora svolte, hanno organizzato visite guidate ai luoghi di produzione. Nonché degustazioni e menù dedicati al Prosciutto di San Daniele e altri prodotti tipici regionali. I Mastri prosciuttai di San Daniele rispondono alle curiosità accompagnando gli ospiti raccontando e mostrando quanta cura e passione ci vogliono per creare un prodotto di qualità.

Non solo gastronomia

Nelle vie e piazze del centro storico e nel Parco del Castello da sempre sono allestiti, in collaborazione con esercenti locali e produttori, gli stand gastronomici per degustare il Prosciutto di San Daniele. Il Prosciutto di San Daniele è il protagonista di ricchi menu e varie preparazioni. Panini, formaggi tipici locali, abbinamenti prosciutto e melone, ananas e fichi, ma anche primi piatti come i tagliolini alla San Daniele. A partire dal 2015, nei quattro giorni dell’evento il programma è stato ampliato dalla presenza di eventi culturali, di spettacolo e intrattenimento.

Pin It on Pinterest

Share This