L’incanto dei laghi del Friuli Venezia Giulia

Vi portiamo alla scoperta dei posti più suggestivi da visitare durante l'inverno in FVG

Territorio

Incanto laghi friuli venezia

Il Friuli Venezia Giulia, come altre regioni italiane, possiede un patrimonio naturalistico molto importante. I laghi che si si trovano ai piedi delle nostre montagne, soprattutto durante la stagione invernale, offrono un’atmosfera quasi fiabesca.

Seguendo un antico sentiero pedonale si scende dal centro storico di San Daniele e si raggiunge il lago di Ragogna, un gioiello floristico e faunistico, tra canneti, torbiere e prati.

Lago di Ragogna

Di origine morenica, questo lago si formò all’interno delle depressioni create delle colline circa 12.000 anni fa in seguito allo scioglimento di un ghiacciaio. Il bacino, che prima degli anni ’30 era 4 volte più grande, è di forma ellittica, con diametro all’incirca di 800 m, una profondità massima di 10 m ed una superficie di 25 ettari. Si tratta di uno dei pochi luoghi in cui si possono trovare più specie di libellule, nonché rotta fondamentale per tutti gli uccelli migratori: vi si possono osservare l’airone cenerino, il germano reale e il cigno reale. Il Lago di Ragogna è stato riconosciuto come sito di interesse comunitario.

Lago di Barcis

Si tratta di un lago artificiale, posto a 402 metri di altitudine, in Valcellina, con a fianco, sulla sua sponda settentrionale, il piccolo paesino omonimo. Creato, nel 1954, per la produzione di energia idroelettrica, è molto noto per le sue acque color verde/celeste e per gli sport che vi si praticano: vela, windsurf, canoa, ma anche pesca sportiva e motonautica. Offre una bella passeggiata bordo lago e piste ciclabili da cui si possono ammirare scorci incantevoli; inoltre si trova a due passi dalla Riserva Naturale Forra del Cellina e dalla Foresta del Prescudin.

Laghi di Fusine

La conca dei Laghi di Fusine, nota per la sua bellezza, é uno dei luoghi di maggior valore naturalistico dell’intera catena alpina. Lo straordinario incanto del luogo, caratterizzato da rigogliose foreste e imponenti montagne, richiama migliaia di visitatori l’anno. Dai laghi di Fusine, il primo dei quali è situato a una quota di 5 m. inferiore rispetto al secondo (929 s.l.m), si possono intraprendere escursioni di diversa lunghezza. Oltre al classico giro dei due laghi, collegati da comodi sentieri, si segnala la possibilità di raggiungere il rifugio Zacchi.

Per organizzare la vostra gita e per conoscere gli altri laghi friulani potete consultare il sito di Solo Montagna

Scoprite i luoghi più caratteristici del Friuli – Venezia Giulia visitando la pagina Territorio del nostro Magazine

Incanto laghi friuli venezia

9 dicembre 2019