In cucina con Vissani… e con il San Daniele

A “La Vita in Diretta” Gianfranco Vissani propone una ricetta al profumo di San Daniele

Persone
Vissani

Cappelletti di San Daniele marinato al Pernod, mille punti di tartufo nero. È questa l’originale ricetta che lo chef Gianfranco Vissani ha presentato su Rai 1 nel corso della trasmissione “La Vita in Diretta”.

Grande estimatore del San Daniele, in più occasioni lo chef ha guidato il pubblico a riconoscere il prosciutto di qualità attraverso quattro elementi fondamentali. Il marchio del consorzio, sempre impresso su coscia o confezione. La carne, dal colore rosso rosato e priva di striature gialle. Il grasso, bianco candido, spesso circa un centimetro e mezzo. Il profumo, che dev’essere piccante e persistente. Interessante anche la parte che lo chef ha voluto dedicare alla storia del prosciutto di San Daniele e alle sue caratteristiche distintive, fondamentali per capire ed apprezzare il prodotto: la tipica forma a chitarra con il tradizionale zampino, l’utilizzo di solo sale marino e la stagionatura di almeno 13 mesi.

Nella ricetta dei “Cappelletti di San Daniele marinato al Pernod, mille punti di tartufo nero” Vissani propone un’insolita marinatura del prosciutto nel liquore d’anice, al quale aggiunge poi parmigiano e crema di latte a stemperare il tutto. Questo diviene il ripieno di sfiziosi tortellini dalla pasta particolarmente sottile, che vengono saltati in padella con il tartufo per un profumo ed un gusto particolari e inebrianti. Il risultato è un piatto facile da preparare, ma di grande effetto grazie ai suoi ingredienti inusuali.

 

Cappelletti di San Daniele marinato al Pernod, mille punti di tartufo nero

INGREDIENTI
per 4 persone

  • 200g di pasta all’uovo
  • 200g di prosciutto San Daniele
  • 50g di crema di latte
  • 40g di parmigiano grattugiato
  • 10cl di Pernod
  • 40g di mille punti di tartufo nero
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

PREPARAZIONE E COTTURA

Tritate il prosciutto (utilizzando anche il grasso) e lasciatelo marinare per 2 ore circa col Pernod, unite poi la crema di latte ed il parmigiano, confezionate quindi i cappelletti con la sfoglia finissima. Cuocete la pasta in acqua salata e passatela in padella col tartufo, serviteli in un piatto piano.

Una variante potrebbe essere quella di porre i cappelletti crudi in una tazza e versarvi un buon brodo di carne bollente che col suo calore cuocerà la pasta finissima.

Scopri tutte le ricette con il prosciutto di San Daniele