San Daniele e dintorni: le colline del Friuli centrale

Un territorio entusiasmante e ricco di sorprese per gli amanti della natura

Luoghi
Lago2

La zona collinare al centro del Friuli è un territorio che riserva piacevoli sorprese, dal punto di vista enogastronomico, ma anche da quello artistico, paesaggistico e naturale. Vale la pena dunque dedicare una giornata diversa alla scoperta di questi luoghi, a piedi o in bicicletta, ma anche spostandosi in auto tra dolci colline e laghi limpidissimi. Magari sostando di tanto in tanto in una delle moltissime osterie, per bere un buon bicchiere di vino accompagnato da una fetta di San Daniele.

Iniziamo dalla riserva naturale del lago di Cornino, dove da quasi vent’anni è attivo un progetto internazionale per la conservazione dell’avvoltoio grifone che qui ha trovato il suo habitat naturale. Meta ideale per gli amanti del birdwatching, nella riserva è possibile organizzare escursioni guidate attraverso percorsi panoramici lungo i quali ammirare le moltissime specie animali che abitano l’area e, in particolare nelle ore mattutine, il volo dei grifoni.

Da qui partono sentieri semplici e ben segnalati che conducono alla scoperta del lago di Cornino e, per i più allenati, numerosi itinerari di trekking indirizzati al Monte Cuâr e all’altopiano del Monte Prât, da cui si gode di panorami mozzafiato su San Daniele e il Friuli collinare e dove si stendono gli alloggi tipici dell’Albergo diffuso.

Un altro lago di origine glaciale è quello di Ragogna, anch’esso meta ideale per gli amanti del birdwatching in quanto importante centro di transito per uccelli migratori come il germano reale, l’airone cenerino e la strolaga.

Grotta-VillanovaIl lago dispone di un tracciato ciclo pedonabile circolare lungo tutta la sua superficie e di una “vedetta” per ammirare il panorama circondante. Da Ragogna si scende poi alla volta di Fagagna, per visitare l’oasi avifaunistica dei Quadri, un’area naturale popolata da numerose cicogne bianche e da ibis eremiti.

Ma il Friuli Collinare offre anche emozioni nelle viscere della terra. Nell’Alta Val Torre si trovano infatti le Grotte di Villanova, cavità naturali create dall’acqua nel corso di milioni di anni. Qui guide specializzate accompagnano i visitatori nelle gallerie che si snodano in piano per otto lunghi chilometri. 

(Per maggiori informazioni visita il sito turismofvg.it)