Il prosciutto che era un orologio tascabile

Ritrovata a Ercolano un’antica meridiana dalla piccole dimensioni e dalla curiosa forma di prosciutto

Luoghi
TOP-ercolano

Quando diciamo che il prosciutto ha una storia che arriva da molto lontano, non è un modo dire. Come non è un modo di dire che l’arte norcina, in qualche modo, ha segnato la vita e il tempo di antiche popolazioni. Anzi, ad essere precisi, pure le ore. Perché è questo che ci racconta un curioso oggetto rinvenuto sotto le ceneri di una villa di Ercolano, la città romana che nel 79 d.C. fu distrutta dall’eruzione del Vesuvio. Ritrovato nella seconda metà del Settecento e conservato oggi nel Museo archeologico nazionale di Napoli, aveva già destato l’interesse degli studiosi dell’epoca: il piccolo pezzo di metallo, dalla grandezza di un palmo di una mano, era stato riconosciuto subito come un orologio solare portatile. Ciò che lasciava perplessi, però, era la forma, che non era quella usuale della meridiana.

Secoli dopo, è stato il professor Christopher Parslow della Wesleyan University di Middletown a risolvere l’arcano. Grazie all’aiuto di moderne tecnologie (tra cui una stampante 3D) è riuscito a replicare l’oggetto, completandolo con le parti che si erano perse nel tempo, e il risultato ha lasciato poco spazio all’immaginazione: la silhouette era proprio quella di un prosciutto. Con tanto di codino di maiale a fare la parte dello gnomone, la lancetta che proiettando la sua ombra ci indica che ora è.

Erano già stati ritrovati altri esemplari di antenati degli orologi da taschino, che pare avessero la rilevanza di status symbol nell’epoca romana. Ma questo dalla bizzarra forma di prosciutto cosa ci racconta di nuovo? Lasciando da parte le ipotesi di una goliardata di qualche antico fan del salume, una delle chiavi di interpretazione può essere l’influenza dell’epicureismo su quelle civiltà. Per questa filosofia il maiale era un simbolo positivo, un invito a vivere appieno ogni attimo, a godersi i piaceri della vita. Come quello di gustarsi una bella fetta di prosciutto, quando è arrivata l’ora giusta.

Link
www.museoarcheologiconapoli.it/it/
www.flickr.com/photos/spalluzza/4921386956
www.nationalgeographic.it/mondo-antico/2017/01/20/news/prosciutto_orologio_solare_ercolano_portici-3391623/

17 Marzo 2017