Nelle Marche il pane del Duca: tradizione medievale, gusto contemporaneo

Una lunga e accurata preparazione per un pane unico nel suo genere

Luoghi
Marche-Pane-del-Duca

Marche_paneitalianoNasce nelle Marche, pittoresca regione nel Centro Italia, baciata dal mare e dai monti Appennini, il pane del Duca, un pane bianco preparato con farina di grano tenero da agricoltura biologica, acqua di montagna decalcificata e lievito ottenuto dal quotidiano rinnovamento del lievito madre. Perfetto come crostino in accompagnamento ad una fetta di San Daniele, il pane del Duca si caratterizza per una lievitazione di ben 6 ore, a fronte della mezz’ora del pane comune, che gli permette di mantenere a lungo la sua fragranza. La cottura avviene in forno a legna alimentato dalla combustione degli scarti di lavorazione di mandorle e nocciole, per evitare che si sprigionino gas tossici all’interno. Le origini del pane del Duca risalgono addirittura al 1474, in occasione della nomina a signore di Senigallia di Giovanni Della Rovere, nipote di Papa Sisto IV. In memoria di questo evento ancora oggi, dopo secoli, il pane del Duca riporta sul dorso un’incisione che rappresenta la “quercia dei frutti d’oro”, stemma della famiglia Della Rovere.