Il Duomo di S.Michele e “Il regalo de’ presciutti”

A San Daniele del Friuli il Duomo di San Michele Arcangelo

Luoghi
top-duomo

Il Duomo di San Michele Arcangelo di San Daniele del Friuli sorge nella piazza principale del paese e dalla prima metà del ‘700 mostra ogni giorno a cittadini e visitatori la sua luminosa facciata di pietra bianca.
La comunità di San Daniele decise proprio in quegli anni di intraprendere un completo rifacimento della chiesa, resosi necessario dallo stato precario della facciata e della struttura della chiesa precedente, risalenti al 1300 e ormai pericolanti.
Ma, si sa, erigere un duomo è sempre stata un’impresa titanica…
Le spese per la ricostruzione del Duomo erano infatti ingentissime e non sarebbe stato possibile procedere nei lavori senza il consenso e il supporto del Patriarcato di Aquileia, da cui ai quei tempi San Daniele dipendeva.duomo-interna
Così gli abitanti di San Daniele parlarono ripetutamente della questione con il Patriarca Dionisio Delfino e, per facilitare le cose, gli donarono anche… un buon quantitativo di prosciutti.

Non era cosa nuova: per molti secoli San Daniele aveva utilizzato il regalo dei prosciutti a fini diplomatici, prima con il patriarcato di Aquileia, poi con i signori di Venezia. Anche durante il Concilio di Trento (1563) il patriarca di Aquileia si era visto recapitare dei prosciutti per sfamare i prelati lì riuniti.
Anche in questo caso riguardante il Duomo, il Patriarca rispose positivamente alle richieste dei cittadini e inviò loro questa missiva:

Molti illustri signori coloni. Per effetto della loro cortesia sempre generosa e costante verso di me ho ricevuto il nobile Regalo de’ Presciutti, che mi han fatto pervenire. Si assicurino che io sia per abbracciare con piacere ogn’incontro di poter contribuir e coll’opera mia in ciò che sia di lor gusto e convenienza.
Le ringrazio intanto quanto debbo del dono suddetto, et prego loro dal Cielo le felicità più meritate.
Ill.mo Rev.mo
Dionisio Patriarca di Aquileia
Udine, 1715.”

Anche grazie agli auspici del Patriarca, i lavori di rifacimento del Duomo si conclusero con soddisfazione di tutti.

 

Foto di Ulderica Da Pozzo

2 Dicembre 2016