Pane e San Daniele: un matrimonio all’italiana

In un volume edito dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele un viaggio raffinato nella grande tradizione regionale del nostro paese

Eventi
Pane-italiano

Il pane ha una vicinanza naturale con il gesto: si fa, si annusa, si spezza, si condivide. La nostra storia, le nostre cultura e identità partono tutte dalla condivisione del pane. Cultura spirituale, ma anche contadina e pastorale.

Pane italianoFin dalla nascita è come se fosse la nostra guida, il timone che ci accompagna nell’articolata navigazione nel grande mare della nostra cucina. E il pane fa: fa tavola, famiglia, compagnia. Si lascia fare, ma contemporaneamente trasforma ciò che gli sta attorno: concentra l’attenzione su di sé quando è nuvolosa farina, quando diventa malleabile pasta e quando poi, magari nel forno a legna, è protagonista delle nozze col fuoco per sprigionare l’emozione del suo inconfondibile profumo.

Elemento fondamentale della tavola italiana, non è mai semplice accompagnamento: ha una dignità tale che da esso prescindono le altre esperienze gustative. Tanto per dire: è solo a compendio di un grande godimento gastronomico che si intinge il pane per dare al cibo consumato la suprema consacrazione della “scarpetta”.

Il pane guida la scelta del cibo: bianco per un risotto ai funghi, per le carni bianche o il pesce, casereccio per magnificare i salumi, nero per esaltare una zuppa contadina.

È un’identità molteplice: un unico protagonista capace di interpretare i mille ruoli della spettacolare cucina italiana. Il pane è l’Italia: nel suo non essere mai uguale, nel reinventarsi per una variante di croccantezza, di sapidità o di biancore. Dalle Alpi all’ultima spiaggia bagnata sul Mediterraneo, è qualcosa di inconfondibilmente italiano, anzi italico: la creatività suprema di un’identità inconfondibile. Un valore riconosciuto in ogni continente.

Da questa consapevolezza nasce il libro “San Daniele il prosciutto per ogni pane italiano”, una guida ai sapori della nostra cucina vista attraverso la lente, spettacolare e inconfondibile, di due protagonisti come il prosciutto crudo di San Daniele e il pane tipico regionale.