Italiano, matematica e San Daniele

Nelle scuole elementari di San Daniele del Friuli prende il via un’iniziativa di educazione alimentare che è anche un modo per accrescere la consapevolezza dei ragazzi su uno dei più importanti valori del territorio

Eventi
Foto-SDAN-bambino

Il prosciutto di San Daniele è gusto, profumo, tecnica, creatività. Ma è anche storia, cultura, economia e tradizione del territorio. È un dovere per la comunità fare sì che questi valori vengano raccolti e tramandati, di generazione in generazione. Anche per questo il Consorzio del Prosciutto di San Daniele, nell’ambito del progetto di educazione alimentare organizzato dall’Istituto comprensivo di San Daniele del Friuli, darà avvio a una serie di incontri con gli alunni delle classi quinte elementari. Verrà affrontato un percorso di divulgazione, incentrato sul prosciutto di San Daniele, che punterà a guidare gli allievi alla scoperta di un prodotto legato a doppio filo alla storia di molti dei loro genitori e nonni.

foto-libroIl format del progetto educativo sarà basato su concetti di sensorialità, interattività e di apprendimento attraverso il gioco. A supporto dell’iniziativa sono stati creati dei cartelli illustrati ispirati, nella grafica e nei contenuti, al volume “Troppo buono. Vita e prodigi del prosciutto di San Daniele” edito da Giunti Progetti Educativi, nei quali sono messi in evidenza gli aspetti che caratterizzano il mondo del prosciutto di San Daniele. Tra gli obiettivi del progetto anche la diffusione del concetto di DOP (Denominazione di Origine Protetta), le fasi di produzione caratteristiche, le specificità territoriali, le proprietà nutrizionali nonché, ovviamente, i consigli per una perfetta degustazione.