San Daniele, unico anzi universale

Il prosciutto di San Daniele a Milano nello spazio Eataly per EXPO 2015

Eventi
banner-saporem

interno-saporemL’Expo 2015 non poteva non avere tra i suoi protagonisti il prosciutto di San Daniele. Una presenza che si sposa perfettamente con il tema dell’esposizione “Nutrire il Pianeta, energia per la vita”, all’insegna di una alimentazione consapevole e di alta qualità.
Per tutti i visitatori che sono giunti a Milano per questo straordinario evento, l’appuntamento si è svolto in un’area denominata “Sapòrem”, condivisa con altri importanti portabandiera dell’enogastronomia tradizionale italiana, all’interno dello spazio Eataly. Un contesto denominato dagli organizzatori “The answer, my friend, is blowing in the wind”, anche in omaggio al celebre pezzo di Bob Dylan, il cui prossimo tour italiano inizierà proprio a San Daniele del Friuli.

La collaborazione tra il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e Eataly ha l’obiettivo di presentare a una manifestazione di carattere mondiale come Expo uno dei prodotti simbolo del Made in Italy. Per le sue stesse caratteristiche, il San Daniele non poteva che essere presente all’interno di un padiglione definito “The answer, my friend, is blowing in the wind”: il suo territorio di produzione, infatti, è situato al centro del Friuli Venezia Giulia, nel cosiddetto Anfiteatro Morenico, dove si incontrano i venti freddi che scendono dalle Alpi Carniche e la brezza tiepida e salmastra dall’Adriatico, mentre il corso del fiume Tagliamento, che lambisce la collina, agisce da termoregolatore naturale. Un vento che, tra le sue tante qualità, ha appunto quella di contribuire a creare un microclima ideale e le condizioni ottimali per la stagionatura del prosciutto di San Daniele, icona riconosciuta dell’eccellenza alimentare italiana.