Gnocchi di pane con prosciutto di San Daniele

Una ricetta ideale per il recupero degli avanzi

Cucina
top-gnocchi

Dopo gli eccessi delle feste natalizie, capita di avere la dispensa e il frigorifero che traboccano di rimasugli. È sempre un peccato pensare di buttare o lasciare scadere qualcosa, anche se la voglia di abbuffarsi, dopo l’abbondanza in cui abbiamo indugiato alle tavole di Natale e Capodanno, è un lontano ricordo. Per questo motivo vi proponiamo una ricetta che possa aiutare a riciclare qualche avanzo (in particolare il pane), senza esagerare con gli eccessi calorici, ma che mantenga comunque il gusto delle cose buone, grazie all’aggiunta del nostro specialissimo ingrediente: il prosciutto di San Daniele.

Ricetta per 4 persone

Per gli gnocchi
500 gr di pane raffermo
150 gr di prosciutto crudo di San Daniele
100 gr di ricotta di pecora
200 gr di farina
2 bicchieri di latte ca
2 uova
prezzemolo, sale e pepe q.b.

Per condire
150 gr di burro
salvia e Parmigiano Reggiano grattugiato q.b.

Preparazione
In un’ampia ciotola lasciate riposare per circa 30 minuti il pane spezzato e bagnato nel latte. Nel frattempo procedete tagliando a dadini il prosciutto di San Daniele e tritando il prezzemolo. Quando il latte si sarà ammollato, strizzatelo ben bene e poi, sempre in una ciotola, mescolatelo insieme alle uova sbattute, la ricotta, il prosciutto a cubetti e una manciata del prezzemolo tritato. Salate e pepate quanto basta e amalgamate finché l’impasto non sarà omogeneo, nel frattempo fate bollire dell’acqua, in una pentola capiente, che salerete al momento opportuno. Infarinatevi le mani e, prendendo un po’ di impasto alla volta, cercate di formare degli gnocchi rotondi delle dimensioni di una noce. Buttateli nell’acqua in ebollizione e raccogliete quando vengono a galla. Passateli poi in una padella in cui avrete sciolto il burro con la salvia e servite con una generosa grattugiata di Parmigiano Reggiano.

6 Gennaio 2017